TRADUTTORE

domenica 19 gennaio 2014

TORTA DI RICOTTA E UVETTA

Non sei stata invitata. Però, gironzolando nel web, l’hai ritrovato. E ti sei ricordata di aver partecipato lo scorso anno. Perché non ritentare? Provi a lasciare un messaggio alla “padrona di casa” ma come sempre il browser fa i capricci. E allora inizi con il salvare il banner e a consultare le statistiche del tuo blog per capire quale ricetta avesse riscosso più successo nel corso del 2013. Caspita! Non sei avvezza a controllare questi dati, ti bastano i budget che devi quotidianamente monitorare per raggiungere gli obiettivi prefissati. Ma 1948 visualizzazioni sono proprio tante! 

Torta di ricotta e uvetta
E ti fa piacere che la torta di ricotta e uvetta  si sia aggiudicata questo primato: la ricetta ti è stata regalata da una persona cara e la utilizzi per coronare le vostre occasioni speciali. La consegna della pagella scolastica di metà anno è sicuramente degna di essere festeggiata! Sommo orgoglio di genitori e personale soddisfazione dell’interessato. Che strada faticosa quella di entrambi.
Direttamente dal post del 14 febbraio 2013 ecco la ricetta: “Ho preparato la pasta frolla tradizionale con 250 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di burro, 1 uovo, 1 vanillina, la scorza grattugiata di un limone e 1 pizzico di sale. 
Torta di ricotta e uvetta
Ho impastato gli ingredienti formando un panetto che ho lasciato riposare in frigorifero per un’ora. Nel frattempo ho messo una manciata di uvetta in una tazza con del marsala. A parte ho mescolato 250 gr di ricotta, con 2 rossi d’uovo; ho aggiunto 100 gr di zucchero, la scorza grattugiata di 1 limone, 1 vanillina. Ho poi profumato con un pizzico di cannella; per ultimo ho aggiunto l’uvetta ammollata e strizzata e i due bianchi montati a neve fermissima. Ho ripreso il panetto di pasta frolla e l’ho steso in una teglia da 23 cm, rivestita di carta forno, bagnata e strizzata. Ci ho poi versato dentro il ripieno preparato e ho cotto in forno a 180° per 45 minuti. Quando la torta è stata fredda l'ho cosparsa di zucchero a velo”.

Questa ricetta partecipa al contest di Milla Eat Parade 2013





14 commenti:

  1. Molto invitante, mi hai incuriosita. L'ho appena stampata...peccato non ho la ricotta...che sfortuna....ma la provo..
    Complimenti
    Amelina

    RispondiElimina
  2. Buonissimissima... gnam! =)
    Daniela

    RispondiElimina
  3. Davvero splendida, complimenti!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  4. E' una spendida torta! Complimenti!!

    RispondiElimina
  5. Una torta golosissima, si merita proprio tutte quelle visualizzazioni!!! Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  6. Se le merita sicuramente tutte :-) Complimenti e buona settimana

    RispondiElimina
  7. Pecca mia che non ti ho rinviata, ma quest'anno ho dovuto fare le cose un po' di fretta e qualcuno l'ho perso per strada...sorry :-(
    Però sono contenta che tu abbia fatto da sola!!!
    E quindi grazie mille per la tua ripartecipazione alla mia raccolta, a presto :-)

    RispondiElimina
  8. ps: ricordati di esporre il banner sulla barra laterale del tuo blog fino al 31 gennaio, grazie

    RispondiElimina
  9. Buona la crostata con l'uvetta,io ci aggiungo anche le scorzette di arancia candita...

    RispondiElimina
  10. Amelie, mi ha colpito la tua descrizione...come fare a seguirti, non ho blogroll! Buona settimana. NI

    RispondiElimina
  11. golosa questa torta e molto invitante, una delizia, brava!!!

    RispondiElimina
  12. Ti auguro un grosso in bocca al lupo per il contest Amelie, questa torta è favolosa!!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  13. Ciao, ho appena scoperto il tuo blog con questa bella ricetta!
    Ci siamo unite ai tuoi lettori con gfc, se ti va di ricambiare ci trovi qui:
    www.sevacolazione.blogspot.it
    V.

    RispondiElimina

Grazie per le vostre parole...